Fedora Online Forum

Il forum della comunità italiana di Fedora

#1 23-09-2018 08:37:00

leovari
Appena sbarcato sul forum
Da vicenza
Registrato: 25-09-2011
Messaggi: 93

Silverblue

Buongiorno
Cos'è Silverblue?
Da quello che ho visto su Fedora Magazine sembra una spin di Fedora Atomic con diverso sistema di installazione dei pacchetti e mantenimento, ma non mi è chiaro a chi è indirizzate e se si tratta di un fork, perchè non c'è traccia sul sito Get Fedora


Dell Latitude E6540 - Fedora - Ubuntu - Windows 7

Non in linea

#2 24-09-2018 14:29:40

ergosum
Pinguino avanzato
Da Torino
Registrato: 05-09-2006
Messaggi: 497

Re: Silverblue

Hai già provato a dare un'occhiata al sito di Silverblue?


to err is human, to debug is divine

Non in linea

#3 28-09-2018 19:33:58

leovari
Appena sbarcato sul forum
Da vicenza
Registrato: 25-09-2011
Messaggi: 93

Re: Silverblue

ovvio, molto criptico. Sembra una setta segreta.


Dell Latitude E6540 - Fedora - Ubuntu - Windows 7

Non in linea

#4 29-09-2018 00:40:37

ergosum
Pinguino avanzato
Da Torino
Registrato: 05-09-2006
Messaggi: 497

Re: Silverblue

Suvvia. Open source e sette segrete non vanno d'accordo. Silverblue è un Fedora "speciale" che fa leva su due altri progetti: rpm-ostree e Flatpak.
Flatpak è una tecnologia che consente di eseguire applicazioni binarie in una sandbox. Non più pacchetti, ma binari (applicazione + librerie) che sfruttano un runtime per funzionare e interagiscono col sistema sottostante tramite servizi e portali. Flatpak lo puoi utilizzare già ora, io ho cominciato a farlo dalla 27. In pratica è una specie di docker per applicazioni desktop.
rpm-ostree, in estrema sintesi, consente di aggiornare il sistema in modo atomico per upgrade/rollback. Funziona un po' come Git per i sorgenti, ma applicato ai binari (la stragrande maggioranza dei file in un normale sistema).

Da quel che ho capito io, il risultato finale dovrebbe essere un sistema che consente di gestire l'evoluzione delle applicazioni e della piattaforma sottostante (compreso il kernel) in modo indipendente ed atomico. Adesso non è così, perché le dipendenze dei pacchetti sono condizionate dalla versione di Fedora, che ha una vita limitata nel tempo.

Il concetto non è nuovo, nel senso che l'idea circola da un po'. E' possibile che questo approccio risulti vincente per il futuro. Non ci ho ancora messo mano, ma è interessante e a breve lo proverò. Collaudare è un buon modo (forse l'unico) per capire a fondo una tecnologia.


to err is human, to debug is divine

Non in linea

Piè di pagina