#1 12-01-2018 02:02:12

aiace
Fedora nel sangue
Da Roma
Registrato: 03-11-2005
Messaggi: 1'322
Sito web

collegare SSD

ciao,

ho acquistato un piccolo (32 GB) Solid State Drive, cioè un hard disk veloce per farci girare una versione minima di Windows 7, (purtroppo) necessario per un lavoro, senza che combinasse pasticci (magari anche solo per una mia svista) con le mie impostazioni fedoriane.
Ora quel lavoro è concluso e vorrei riutilizzare il supporto installandoci su il solo sistema operativo, magari quando passerò alla 27 fra qualche mese.
Attualmente i due sistemi non dialogano, cioè per avviare l'SSD devo azionare F8 all'avvio e specificarlo nella finestra che compare con la sequenza di boot dei vari dischi; altrimenti parte Fedora come default, dato che la utilizzo molto più spesso. Questa è stata, come scrivevo, una mia scelta precisa, ma adesso preferirei "aggiungere" anche questo supporto al sistema Linux.
Come fare (a parte la formattazione del supporto in ext4, come tutto il resto)?

Importante: continuo a preferire l'installazione tradizionale, cioè senza LV. Inoltre ho due dischi SATA, il più grande dei quali è formattato per soli due terzi (cioè 2 tera su 3 circa) e utilizzato come disco per i dati. Qui di seguito il quadro riepilogativo (non so perché in tedesco, comunque per me non è un problema):

[Aiace@localhost ~]$ su -c'fdisk -l'
Password: 
Festplatte /dev/sda: 465,8 GiB, 500107862016 Bytes, 976773168 Sektoren
Einheiten: Sektoren von 1 * 512 = 512 Bytes
Sektorgröße (logisch/physikalisch): 512 Bytes / 4096 Bytes
E/A-Größe (minimal/optimal): 4096 Bytes / 4096 Bytes
Festplattenbezeichnungstyp: dos
Festplattenbezeichner: 0x17e204aa

Dispositivo Avvio    Anfang      Fine   Settori  Größe Kn Tipo
/dev/sda1   *          2048   1953791   1951744   953M 83 Linux
/dev/sda2           1953792 890836991 888883200 423,9G 83 Linux
/dev/sda3         890836992 968959999  78123008  37,3G 83 Linux
/dev/sda4         968960000 976773119   7813120   3,7G  5 Esteso
/dev/sda5         968964096 976773119   7809024   3,7G 82 Linux swap / Solaris

Festplatte /dev/sdb: 2,7 TiB, 3000592982016 Bytes, 5860533168 Sektoren
Einheiten: Sektoren von 1 * 512 = 512 Bytes
Sektorgröße (logisch/physikalisch): 512 Bytes / 4096 Bytes
E/A-Größe (minimal/optimal): 4096 Bytes / 4096 Bytes
Festplattenbezeichnungstyp: dos
Festplattenbezeichner: 0x4a08bb44

Dispositivo Avvio Anfang       Fine    Settori Größe Kn Tipo
/dev/sdb1           2048 4096002047 4096000000  1,9T 83 Linux

Festplatte /dev/sdc: 29,8 GiB, 32017047552 Bytes, 62533296 Sektoren
Einheiten: Sektoren von 1 * 512 = 512 Bytes
Sektorgröße (logisch/physikalisch): 512 Bytes / 512 Bytes
E/A-Größe (minimal/optimal): 512 Bytes / 512 Bytes
Festplattenbezeichnungstyp: dos
Festplattenbezeichner: 0xfb095ee8

Dispositivo Avvio Anfang     Fine  Settori Größe Kn Tipo
/dev/sdc1   *       2048   206847   204800  100M  7 HPFS/NTFS/exFAT
/dev/sdc2         206848 62529535 62322688 29,7G  7 HPFS/NTFS/exFAT

linuxbox # 408490
Linux user # 479702

Non in linea

#2 12-01-2018 11:49:18

frafra
Amministratore
Da Milano
Registrato: 14-05-2014
Messaggi: 2'009
Sito web

Re: collegare SSD

In che senso desideri aggiungere l'SSD a Linux?
Se vuoi sfruttare dello spazio come partizione dati, restringi la partizione di Windows con GParted e nello spazio rimanente formatti in ext4, se vuoi installare Linux sull'SSD insieme a Windows invece lo spazio rischia di diventare poco (immagino).

Non in linea

#3 16-01-2018 13:14:41

aiace
Fedora nel sangue
Da Roma
Registrato: 03-11-2005
Messaggi: 1'322
Sito web

Re: collegare SSD

grazie, non mi ero spiegato bene
Con "installare il sistema operativo" intendevo Fedora e basta.
Vedo però due problemi:  gratt
1) attualmente per attivare l'SSD devo operare prima del boot, cioè non saprei come inserirlo nel Grub o comunque farlo riconoscere a Fedora.
Chiarisco: quando lancio Gparted lo vede come /dev/sdc, formattato in NTFS e della trentina di giga effettivi, 11 risultano occupati da Win e 18 ancora liberi. A parte il fatto che non sempre parte correttamente (mio figlio deve avere fatto qualche pasticcio...), vorrei semplicemente spazzare via tutto e installarci un sistema operativo Linux.
2) il fatto che il sistema attuale (Fedora 26) è perfettamente funzionante su un disco rigido tradizionale e non credo che una banale copia da lì all'SSD sortisca un qualche effetto.
Una reinstallazione del 26 ADESSO mi sembra altrettanto improponibile e inutile, dato che gira tutto bene.
Quindi forse meglio installare il più recente F27 sull'SSD, seguendo la solita guida per system-upgrade come plugin di dnf? È abbastanza stabile, ormai? Ci sono controindicazioni di qualche genere?  doc
A presto  cool

Ultima modifica di aiace (16-01-2018 13:16:15)


linuxbox # 408490
Linux user # 479702

Non in linea

#4 16-01-2018 15:02:40

marcomotta
Fedora nel sangue
Da Roma
Registrato: 18-01-2009
Messaggi: 2'674
Sito web

Re: collegare SSD

Ti posso dire quello che ho fatto io ieri (da adattare al tuo caso, ovviamente). Ho un portatile che aveva un HD tradizionale da 500GB; avendo disponibile un SSD da 500GB e un secondo slot, ho spostato l'hard disk preesistente nel secondo slot (è diventato sdb) e inserito l'SSD nel primo (come sda). Poi, con Clonezilla, ho clonata tutto il disco sdb su sda. Riavvio, verifico da dove parte... nulla, partiva sdb, senza opzioni per l'altro hard  disk. Una volta avviato il "vecchio" sistema operativo, con Gparted ho cambiato l'UUID delle partizioni del nuovo hard disk (essendo stato clonato, avevo due partizioni distinte - su due diversi hard disk - con lo stesso UUID, e questo non è bello). Ho montato la partizione di sda in /mnt, e modificato i file /etc/fstab e /mnt/etc/fstab perché puntassero alle partizioni di sda, e non di sdb. Poi, con grub2-mkconfig, ho ricreato il file di configurazione di Grub (sia /boot/grub2/grub.cfg, sia /mnt/boot/grub2/grub.cfg). Riavvio, e vedo due diverse Fedora, una du sda, e l'altra su sdb. Ma qualunque delle due scegliessi, partiva sempre da sdb! Probabilmente grub "sa" quale è la partizione di boot (ovvero, quella che contiene /boot), e usa comunque quella come /, ignorando l'indicazione di /etc/fstab. Allora ho creato un chroot, e da lì ho reinstallato grub su sda (grub2-install /dev/sda), ricreato, sempre in chroot, /boot/grub2/grub.cfg, e riavviato.

A questo punto è partito da sda, e ho potuto usare Gparted per eliminare le partizioni duplicate che non mi servivano più.

Quindi credo che tu, per prima cosa, dopo aver clonato le partizioni che vuoi trasferire sull'SSD, debba installare grub in chroot, poi ricreare il file di configurazione di Grub, e infine eliminare le partizioni originarie, quando sei sicuro che non ti servano più.

Ovviamente, prima di tutto questo, verifica dal bios le opzioni di boot, perché potrebbe essere possibile fare il boot da sdc (che, probabilmente, in questo modo diventerebbe sda).


La filosofia è una disciplina con obiettivi, ma senza regole. La matematica è una disciplina con regole, ma senza obiettivi.
Un giorno ho incontrato un uomo che non aveva né obiettivi né regole. Studiava filosofia della matematica.

Non in linea

Piè di pagina