Fedora Online Forum

Il forum della comunità italiana di Fedora

#1 03-01-2009 10:24:45

silvio
Fedora nel sangue
Da Mercato San Severino (Sa)
Registrato: 05-01-2007
Messaggi: 1'358

Quale software per uno studio medico?

Su linux quake software si può usare per gestire uno studio medico? Per la precisione intendo la gestione dei pazienti, la stampa delle ricette.
Su windows esistono tre pacchetti rilasciati da aziende farmaceutiche, due sono gratis uno è con licenza a pagamento molto salata ( mi si dice 300 euro al mese :-? )

Quanto sopra sentito in una chiaccherata con un medico.

Grazie a tutti
Silvio


Qualcuno dice sempre che è impossibile fare qualcosa che qualcun altro sta facendo da qualche altra parte.

Non in linea

#2 03-01-2009 11:17:14

RVanto
Pinguino avanzato
Da Chiampo - Vicenza
Registrato: 06-08-2008
Messaggi: 202
Sito web

Re: Quale software per uno studio medico?

Se magari posti qualche link, perché io conosco solo "quake" il gioco.


Ama e fa ciò che vuoi. (Sant'Agostino d'Ippona) - http://robertovanto.blogspot.com

Non in linea

#3 03-01-2009 11:31:33

dhilak
Appena sbarcato sul forum
Registrato: 07-06-2007
Messaggi: 58

Re: Quale software per uno studio medico?

GNUmed credo:

http://wiki.gnumed.de/bin/view/Gnumed

Non in linea

#4 03-01-2009 12:19:59

MarioS
Master of the unknown Universe
Da Trieste
Registrato: 31-12-2005
Messaggi: 10'935
Sito web

Re: Quale software per uno studio medico?

Questo è un problema abbastanza difficile, nel senso che bisogna valutare molte variabili(qui in Italia).

I software per la gestione di pazienti sono software di nicchia, difficilmente se ne troveranno di validi opensource(un medico difficilmente si mette a programmare).
Sul mercato ne esistono parecchi (e molti costosi).
Io, a parte gnumed che è la prima volta che lo sento, ho visto software per windows che utilizzano un database di access questo per ogni singolo medico(e qua discorso di sicurezza si spreca...ma va beh), sono tutti software proprietari.

Il problema fondamentale credo sia però la gestione dei pazienti di ogni singola ASL italiana.
In alcune realtà esiste un sistema informatico abbastanza serio da avere una gestione centralizzata dei dati e il medico tramite software web può connettersi e svolgere tutte le sue attività professionali. Questo avviene di certo in molti ospedali.
(interessante leggere qui)

Per le realtà dei medici di famiglia da qualche parte è così, da qualche altra si stanno avviando progetti per avere una rete informatica dei medici di famiglia dell'ASL, da altre parti ancora è un casino infinito e il medico si arrangia con il proprio software personale e paga qualcuno affinchè gli costruisca il software e lo mantenga.

Inoltre c'è da tenere in mente che bisogna avere un software aggiornato con le leggi italiane, che si integri con un database dei farmaci italiani e anche altre cose varie.

Insomma io da studente di medicina guardando in giro non vedo nessun programma per un medico fatto bene come si dovrebbe, inoltre ne esistono tanti creati da aziende locali che rispondono alle esigenze dei medici locali che li richiedono. Non esiste uno standard comune(esempio se un medico vuole cambiare software i dati da db di access creato chissà come protetto in modi strani come li passa da un'altra parte?), è un polverone immenso.

Ah bisogna anche ricordarsi che il medico(e anche gli studenti di medicina del nuovo millennio) nel 99% dei casi sono degli ignoranti informatici, non hanno idea di cosa sia sicurezza, protocolli o tutto quello che è pertinente all'informatica...per cui progetti italiani per software di uno studio medico opensource che girano su linux credo non esistono e non esisteranno mai...purtroppo...

Forse sto andando "off topic" e non sto dicendo niente ma secondo me cercare un software che giri su fedora per la gestione di uno studio medico e dei pazienti è tristemente inutile(se è un progetto non italiano ci possono essere problemi con la compatibilità di alcuni protocolli e standard medici le leggi italiane che in altri paesi sono diversi).
Il futuro della gestione informatica dei pazienti in Italia è un sistema centralizzato(con tutti i problemi annessi da risolvere es. sicurezza), un po' come l'esempio che vi ho riportato sopra, il futuro si baserà su programmi web non su programmi che verranno installati in locale. Molte ASL si stanno muovendo in tale senso...peccato che spesso non hanno i finanziamenti e le competenze sufficienti a questo(date un'occhio qui).
Insomma si dovrebbe sensibilizzare i professionisti medici ad insistere con le proprie ASL e servizi sanitari(nonchè col servizio sanitario nazionale) ad adottare soluzione informatiche centralizzate sicure e che rispondano alle esigenze di un medico italiano.

Ok non ho detto niente e sono andato proprio fuori tema senza rispondere alla domanda iniziale...
Però sono "frustrazioni" che volevo condividere e far capire un attimo questo immenso problema italiano dell'informatica nella sanità...
Se i moderatori vedranno che sono proprio andato fuori tema gli chiedo di eliminare direttamente il messaggio senza pensarci due volte.

Provo a tornare in tema:
Secondo me bisogna chiedere alla propria Azienda Sanitaria Locale i servizi che offre in proposito e trovare una soluzione in merito assieme.


Ciao da me che sono io!!!!!
E...Partecipa al Fedora Project

Non in linea

#5 03-01-2009 13:26:37

MarioS
Master of the unknown Universe
Da Trieste
Registrato: 31-12-2005
Messaggi: 10'935
Sito web

Re: Quale software per uno studio medico?

Stavo quasi dimenticando...consiglio vivamente la consulenza di un legale sulla creazione e l'utilizzo di un sistema di gestione dei pazienti informatico.
In Italia ci sono tantissimi problemi di privacy e spesso si violano le leggi perché se no non si fa niente e altre volte per rispettarle non si può proprio far niente...


Ciao da me che sono io!!!!!
E...Partecipa al Fedora Project

Non in linea

#6 03-01-2009 13:29:29

virus
Master of the unknown Universe
Da urano
Registrato: 07-05-2007
Messaggi: 34'598

Re: Quale software per uno studio medico?

quello che hai detto, invece, è uno spaccato interessante della realtà "informatica" della professione medica.


chi dice la verità a volte viene scoperto

Non in linea

#7 03-01-2009 14:44:23

MarioS
Master of the unknown Universe
Da Trieste
Registrato: 31-12-2005
Messaggi: 10'935
Sito web

Re: Quale software per uno studio medico?

Ma il bello è che non niente...

I problemi più grossi sono (credo): finanziamenti e leggi (sulla privacy e non solo).
Poi il resto viene di conseguenza...

A parer mio se l'Italia ha deciso di avere una sanità pubblica è anche ora che inizi a prendere coscienza che sono necessari cambiamenti e rinnovamenti sulla gestione della sanità...e che si inizino a fornire strumenti informatici reali agli operatori sanitari(di progetti informatici avviati dalle singole ASL ce ne sono ma prima che arrivino a compimento passano anni, colpa della privacy, dei finanziamenti che non ci sono, dell'ignoranza...ecc).
Il passaggio su sistemi informatici è d'obbligo al giorno d'oggi, forse non tanto per la gestione del paziente quanto più per questioni di burocrazia(se 1 medico perde 5 minuti sul letto di un paziente ne perde poi almeno altri 40 min a compilare moduli carte ecc ecc).

Chiudo qui perché il problema non è solo per il lato informatico e sto andando proprio fuori discussione. Ci tengo a precisare che comunque la sanità italiana con tutte le sue pecche è e resta una delle migliori sanità a livello mondiale!!!


Ciao da me che sono io!!!!!
E...Partecipa al Fedora Project

Non in linea

#8 03-01-2009 15:20:45

anick
Appena sbarcato sul forum
Registrato: 23-09-2008
Messaggi: 36

Re: Quale software per uno studio medico?

La mia opinione è che per quanto riguarda le ASL debba essere lo Stato stesso tramite un progetto nazionale a fornirle di software e di tutto l'hardware necessario per migliorare il servizio ai cittadini e soprattutto ridurre i tempi di visita, ecc.

Per quanto riguarda gli studi privati penso che appoggiarsi a software a pagamento sia la migliore cosa, perché si ha un software sempre aggiornato e risoluzioni ai problemi in tempi celeri. Un investimento che fa risparmiare tempo, e il tempo è denaro.
Ricordiamoci che free software non significa gratis, ma libero.

Non in linea

#9 03-01-2009 16:01:11

MarioS
Master of the unknown Universe
Da Trieste
Registrato: 31-12-2005
Messaggi: 10'935
Sito web

Re: Quale software per uno studio medico?

anick ha scritto:

La mia opinione è che per quanto riguarda le ASL debba essere lo Stato stesso tramite un progetto nazionale a fornirle di software e di tutto l'hardware necessario

Sono d'accordo...ne esistono di progetti nazionali opensource, ma non mi sembra di vederli in ambito sanitario.

soprattutto ridurre i tempi di visita, ecc.

Eh...qui il problema non è solo dell'ASL o dello stato...il problema è dei pazienti, medici, infermieri e operatori sanitari in toto...

Per quanto riguarda gli studi privati penso che appoggiarsi a software a pagamento sia la migliore cosa, perché si ha un software sempre aggiornato e risoluzioni ai problemi in tempi celeri. Un investimento che fa risparmiare tempo, e il tempo è denaro.

E' quello che succede oggi...i software creati sono però proprietari e no free. Spesso fatti in modo semplicistico(vedi adozione di un database MS Access, la scelta più assurda che si potesse fare...).

Il problema è questo:
Al/Ai medici è utile avere un modo per risalire a tutta la documentazione di un paziente e fare così una diagnosi più accurata e risolvere nel miglior modo il problema del malato. Una soluzione sarebbe quella di adottare un sistema centralizzato in cui tutti i dati vengono salvati su di un server e poi ci si connette a questo. Qui nasce il problema che tanti pazienti non vogliono che "altri" possano vedere la loro cartella clinica, nasce il cosìdetto problema della privacy e per rimanere in ambito tecnico nasce il problema della sicurezza dei dati contenuti che bisogna proteggere!
Altra soluzione è dotare i pazienti di una chiavetta o tessera sanitaria in cui salvare tutta la loro documentazione e il medico poi la carica sul proprio pc ad ogni visita, però spesso la gente si dimentica le cose a casa o le perde.
Uno studio privato può anche adottare un sistema suo interno di gestione del cliente(un po' come può avvenire in una banca)...però in questo caso è problema di questo istituto privato essere a norma con la sicurezza e con le leggi italiane, un software free come può soddisfare le esigenze di una struttura privata?Magari l'unica a richiedere determinate caratteristiche da un software?
Questi sono i limiti del free software, fintanto che un software è utile e usato da molti il sistema può essere sostenuto nell'ottica dell'opensource, quando si scende nella ricerca di prodotti di nicchia, come in questo caso, chi ha bisogno di un sistema informatico paga un qualche programmatore per fare ciò di cui ha bisogno e difficilmente il progetto potrà riscuotere successo nel free software, la domanda per quel software è troppo bassa e ancor più bassa è possibilità che ci sia qualcuno che perde tempo a programmarlo se non gli è utile nella vita, a meno che non lo faccia per lavoro. Solo un progetto di livello nazionale/istituzionale potrebbe scavalcare questo problema in Italia.


Ciao da me che sono io!!!!!
E...Partecipa al Fedora Project

Non in linea

#10 03-01-2009 20:00:08

dhilak
Appena sbarcato sul forum
Registrato: 07-06-2007
Messaggi: 58

Re: Quale software per uno studio medico?

A proposito di sanità' e linux, vi pare poco:

http://punto-informatico.it/2457526/PI/Commenti/un-cuore-linux-ausl-ferrara.aspx

Era tempo che lo avevo letto, me la ricordavo pero' come una delle più' belle realtà' linux che avevo sentito finora.

Non in linea

#11 04-01-2009 14:46:11

MarioS
Master of the unknown Universe
Da Trieste
Registrato: 31-12-2005
Messaggi: 10'935
Sito web

Re: Quale software per uno studio medico?

dhilak ha scritto:

A proposito di sanità' e linux, vi pare poco:

http://punto-informatico.it/2457526/PI/Commenti/un-cuore-linux-ausl-ferrara.aspx

Era tempo che lo avevo letto, me la ricordavo pero' come una delle più' belle realtà' linux che avevo sentito finora.

E' lo stesso indirizzo che ho dato prima...


Ciao da me che sono io!!!!!
E...Partecipa al Fedora Project

Non in linea

Piè di pagina