Digitazione... a singhiozzo

salve,
stavolta segnalo un problema diverso dai miei soliti e che, pur non essendo cruciale, trovo molto fastidioso quando si presenta.
Spero che alla fine della mia esposizione, l’argomento sia chiaro; altrimenti invito i moderatori a cambiare il titolo come meglio credono.

Prima elenco il mio hardware (ricavato dai programmi LSHW e CPU-X):
scheda madre = AsRock B450 Steel Legend
CPU = AMD Ryzen 5 2400G with Radeon Vega Graphics
memorie = 2 banchi di DIMM DDR4 Synchronous Unbuffered (Unregistered) 3000 MHz (0,3 ns), di 4 GB l’una (tot. 8 GB)
tastiera e mouse wireless = Logitech K270 (accoppiate tramite USB 2 via Logitech Unifying Receiver)
dischi interni =
(A) due SATA
1 Western Digital da 3 TB (montato esclusivamente quando faccio il backup)
1 Western Caviar da 500 GB (per i soli dati)
(B) tre SSD
1 Kingston da 120 GB (adibito unicamente a Windows)
1 Crucial da 120 GB (solo per Fedora, versioni precedenti - da piallare quando avrò tempo)
1 Kingston da 250 GB (tre partizioni, una per F34, le altre due per altre distro a scelta)

1 lettore DVD (standard, può anche scrivere, ma tendo a usarlo sempre meno)
monitor = Philips 243S7 (collegato tramite Displayport), che tengo alla risoluzione consigliata, [email protected]

F34 utilizza gpt (UEFI) e l’ho installato manualmente, con la “vecchia” procedura delle tre partizioni standard (no LVM), scegliendo Btrfs come file system
kernel in uso attualmente = Linux 5.13.7-200.fc34.x86_64 (sistema aggiornato ieri)

Allora, il problema che riscontro è casuale, purtroppo. Adesso non si sta verificando, ma mezzora fa sì.
Si tratta del fatto che mentre scrivo con la tastiera, si ferma improvvisamente, cioè di botto NON scrive più nulla. Talvolta mi tocca aspettare anche una decina di secondi prima che la funzionalità normale sia ripristinata. Spesso il ripristino non è regolare, ma presenta “strascichi” del malfunzionamento.
Ho imparato a mie spese che in questo caso è meglio non fare NULLA, salvo ATTENDERE (chepalle), perché c’è una variante più insidiosa: cioè, quando sembra fermarsi, per cui me ne accorgo e ridigito la stringa che stavo scrivendo, e invece dopo una manciata di secondi (in cui è apparentemente “morto”) fa un mix orrendo, per cui c’è un pezzo di quello che stavo scrivendo (e che non era comparso) e un pezzo di quello che ho appena riscritto (e spunta fuori NON immediatamente).
Nota a margine: il problema compare saltuariamente anche in Windows (puro, non simulato tramite Wine: vedi sopra nei dischi SSD), però con frequenza nettamente inferiore (che rabbia!).

Inoltre ritengo fondamentale precisare che per me il problema è grave, perché la videoscrittura è la funzione che utilizzo di più (lavoro nell’editoria e faccio traduzioni). Questo significa che spesso scrivo alla cieca, ossia senza guardare il video e quando la digitazione si pianta, finisce che perdo un sacco di tempo, tra cancellature, correzioni, riscritture daccapo ecc. ecc.

Sono molto perplesso, perché davvero NON SO a cosa attribuire questo malfunzionamento (la cui casualità rende impossibile ripeterlo sperimentalmente, per eventuali verifiche).

L’indiziato principale è ovviamente la tastiera Logitech: qualità medio-bassa, googlando ho anche letto che lo scambio di dati con il Receiver può essere influenzato negativamente da porte ad alta velocità USB 3.0 nei paraggi, che effettivamente ci sono.
Le utilizzo per attaccarci penne USB o altri dischi esterni (che abbisognano di trasferire dati velocemente), non il Receiver, ma chissà?
Una volta, al massimo dell’esasperazione, ho attaccato una vecchissima tastiera col filo e l’ho usata per 2-3 ore. In quel lasso di tempo l’inconveniente non si è verificato, ma è troppo scomoda e dura, quindi non posso garantire che un collegamento cablato risolva il problema (a parte che di roba sul mio tavolo ce n’è fin troppa e francamente vorrei risparmiarmi il cavetto “vecchia maniera”).
Un’altra stranezza (anche se magari non c’entra nulla…?) è che i sensori dentro Fedora mi indicano sempre che la tastiera è carica al 55% (utilizza due pilette stilo AAA), mentre sotto Win$ pare tutto regolare, cioè senza cali della batteria.

Altra ipotesi: qualche collo di bottiglia tra la scheda madre e la CPU (o altro)? Ma come faccio ad appurarlo?

Oppure è colpa del nuovo file system Btrfs (dato che finché utilizzavo ext4 non mi ero mai imbattuto in una disfunzione simile), magari non ancora del tutto efficiente?

Spero di essere stato abbastanza chiaro, ma soprattutto che qualcuno possa illuminarmi, afa permettendo.
Un saluto e un ringraziamento anticipato.
CIAO

Domande stupide: provato a cambiare le pile? Cambiare porta USB?
Quando si blocca, il mouse funziona?

@alciregi
Grazie!
In ordine: sì, ho cambiato le pile varie volte, ma il problema si ripresenta.
Per la porta USB, immagino ti riferisci al Receiver - in tal caso sì, anche se sono limitato dal fatto che qualche porta sembra troppo lontana, cioè non permette lo scambio di segnali (il case è sotto la scrivania, un po’ di lato, quindi quelle posteriori sono fuori range).
Il mouse mi pare che in genere funzioni, ma confesso che non l’ho verificato con troppa attenzione perché sono concentrato sulla tastiera e sul ripristino delle operazioni di scrittura.

Dici che è meglio procurarmi una tastiera decente? Ho avuto quasi sempre Logitech, perché mi sono trovato sempre bene, questa è la prima volta di una seccatura simile.

Aggiungo qui un’ulteriore ipotesi (per quanto improbabile).
Quando il problema si verifica, sto sempre lavorando dentro Libre Office: che sia un problema legato a questo programma (ovviamente aggiornato all’ultima versione rilasciata dal team Fedora)? Anche qui, mai capitata né sentita una stranezza del genere, però “mai dire mai”…

Ma magari qui entra in ballo il calcolo delle probabilità :sweat_smile: Tu usassi più spesso un altro programma, succederebbe con quello.
Per il mouse dicevo, era per capire se è frizzato l’intero sistema o solo la tastiera. Sempre che anche il mouse non faccia capo al solito ricevitore USB.
Non sono qui a offrirti risposte, perché non saprei.

@alciregi
Beh, sì, sul calcolo delle probabilità hai ragione… era giusto per fornire qualche altra informazione.

Logitech fornisce 1 tastiera + 1 mouse, entrambi collegati al medesimo ricevitore, da infilare in una presa USB qualunque; il sistema (non importa se Win o Linux) lo rileva e attiva le due periferiche senza dover configurare nulla. È una funzionalità ben rodata, perché fu introdotta diversi anni fa e, come ho già scritto, non mi ha mai dato problemi.
Non ho idea di come funzionino altre tastiere wireless, dato che appunto non ne ho mai avute, ma suppongo che il meccanismo sia grosso modo analogo.
Qualcuno può suggerirmene una sicuramente efficiente sotto Linux?

riapro questo thread x chiuderlo definitivamente :wink:
Siccome non ne potevo più, ho deciso di acquistare una tastiera (semi-usata) e un mouse, ciascuno con un suo ricevitore: il problema non si è più ripresentato (e la digitazione è migliorata).
Quindi, anche se NON POSSO esserne certo, suppongo che il problema fosse la scarsa qualità dell’hardware precedente. Nel senso che, in qualche caso imprevedibile, ci siano interferenze fra le onde emesse da tastiera e mouse quando vanno sullo stesso ricevitore (quell’affarino che si infila su una porta USB e serve a pilotare queste periferiche).
Siccome una cosa che c’è in abbondanza su questo case sono proprio le porte USB (ce n’è anche una Type-C…!), posso sopportare di averne 2 distinte occupate da altrettanti ricevitori, anziché una come fino a pochi giorni fa :relaxed:
A chi interessa, la tastiera è una Logitech MX Keys (mi ci devo abituare, perché ha un tasto in più per diavolerie sotto Win, ma che costringe a qualche acrobazia con le dita per esempio quando voglio semplicemente cambiare desktop), il mouse un Logitech G 305 (è da gaming, colpa di mio figlio che ha questa mania, ma comunque è bello stabile).
Saluti a tutta la comunità