Driver per adattatore USB-wifi TP-LINK AC 600

ciao,
ho acquistato un adattatore USB da piazzare su un PC fisso per ricevere l’hotspot wi-fi del cellulare. MI servirà semplicemente per navigare e leggere posta, niente film o giochi che richiedano alte velocità o banda larghissima.
L’adattatore è TP-Link AC600 Archer T2U Plus, che mi è stato consigliato come affidabile.
Purtroppo non funziona immediatamente sotto Fedora, anche se viene visualizzato col comando lsusb.
Ho googlato, trovando discussioni vecchie o per altre distro, finché in questa pagina ho trovato anche il (presunto) driver per Linux, che ho scaricato e scompattato, ma adesso cosa ci devo fare?
Se invece in base alla vostra esperienza pensate che per Linux o Fedora sia meglio un altro adattatore (come scrivono in questo sito, che ho scovato soltanto adesso) e anche quale, questo lo posso restituire ad Amazon.
Grazie

Cosa dice di preciso il comando lsusb?

ecco:

Bus 006 Device 002: ID 152d:1561 JMicron Technology Corp. / JMicron USA Technology Corp. JMS561U two ports SATA 6Gb/s bridge
Bus 006 Device 001: ID 1d6b:0003 Linux Foundation 3.0 root hub
Bus 005 Device 001: ID 1d6b:0002 Linux Foundation 2.0 root hub
Bus 004 Device 001: ID 1d6b:0003 Linux Foundation 3.0 root hub
Bus 003 Device 002: ID 059f:0363 LaCie, Ltd LaCie DVDRW USB
Bus 003 Device 001: ID 1d6b:0002 Linux Foundation 2.0 root hub
Bus 002 Device 001: ID 1d6b:0003 Linux Foundation 3.0 root hub
Bus 001 Device 003: ID 046d:c52b Logitech, Inc. Unifying Receiver
> Bus 001 Device 046: ID 2357:0120 TP-Link
Bus 001 Device 045: ID 0424:2504 Microchip Technology, Inc. (formerly SMSC)
Bus 001 Device 001: ID 1d6b:0002 Linux Foundation 2.0 root hub
ho evidenziato la riga interessata, il cui codice corrisponde a quanto ho trovato nella ricerca in altri siti.
Dovrebbe trattarsi di un Realtek 8821AU.
Il problema è che quello che ho trovato io non è neanche detto che funzioni, una volta installato correttamente (cosa che non so fare…)

ok, ragazzi, ho risolto.
La ricerca è stata lunga, ma la soluzione è stata fortunatamente alla mia portata.
Appena ho un attimo di tempo, posterò qui come risolvere questo problema passo passo.
A presto!

Bè, mi unisco alla tua discussione: anch’io ho dovuto faticare per far funzionare la mia penna USB per connessione Wi-Fi, una TP-Link AC-1300, ma alla fine l’ho risolto. Headers del kernel, compilatore C++ installato, Automake, i driver recuperati usando WikiPidi… Credo che ci siamo capiti…

ciao,
ecco qui una sintesi per venire a capo del problema, risolvendolo felicemente!

Riassunto.
Il funzionamento dell’adattatore wifi-USB di cui nel titolo del thread è garantito sotto Windows e Macintosh, grazie a driver da scaricare (ho provato col primo SO), che invece sembra mancare nel kernel Linux.
In effetti il driver è stato sviluppato, ma trovarlo non è stato facile…
Quello adatto per il TP-Link AC 600 (noto anche come “Archer T2U Plus”) è rtl8812au.git, ma ne sono stati creati anche altri per modelli simili, quindi non disperate!

Anzitutto occorre installare questi programmi:
[da root] dnf install dkms git kernel-devel

Per scaricare e avviare il driver digitare questi comandi:
$ git clone https://github.com/aircrack-ng/rtl8812au.git
[da root] ./dkms-install.sh

A quel punto parte l’installazione automatica, che produce i messaggi seguenti:

About to run dkms install steps...

Creating symlink /var/lib/dkms/rtl8812au/5.7.0/source ->
                 /usr/src/rtl8812au-5.7.0

DKMS: add completed.

Kernel preparation unnecessary for this kernel.  Skipping...

Building module:
cleaning build area...
'make' -j8 KVER=5.7.9-100.fc31.x86_64 KSRC=/lib/modules/5.7.9-100.fc31.x86_64/build.............
cleaning build area...

DKMS: build completed.

88XXau.ko.xz:
Running module version sanity check.
 - Original module
   - No original module exists within this kernel
 - Installation
   - Installing to /lib/modules/5.7.9-100.fc31.x86_64/extra/
Adding any weak-modules

depmod....

DKMS: install completed.
Finished running dkms install steps.

Provo a spiegare quanto riportato sopra.
Dentro github ci sono vari ‘branches’, numerati progressivamente: per ottenere le prestazioni migliori occorre scegliere il numero corrispondente a quello del kernel in uso.
Quest’ultimo si ottiene dalla propria macchina digitando
$ uname -a
Nel caso si fosse scelto un driver sbagliato, o quando si passa a un nuovo kernel (cioè NON da 5.6.4.2 a 5.6.6, MA da 5.6.4.2 a 5.7.9., per esempio – cioè si prende in considerazione solo il secondo numero, non il terzo), è consigliabile cancellare quello già scaricato e ripetere l’operazione, così:
$ cd rtl*
La cartella in cui ci si posiziona è quella creata dal primo comando git riportato sopra, e nel mio caso corrisponde al nome del driver, senza estensione, cioè rtl8812au (ho scritto l’asterisco per fare prima e ridurre la possibilità di sbagliare a scrivere una cifra).
Per vedere quanti branches ci sono, digitare
$ git branch -a
Quelli preceduti da asterisco sono in locale, quelli che iniziano con la scritta ‘remotes/’ sono on-line e scaricabili singolarmente eseguendo il comando suddetto.

Spero di esser stato chiaro e che questo spiegone serva a qualcun altro.

1 Mi Piace

Bè, ti trovi nella mia medesima situazione di qualche tempo fà. Io usavo una penna USB per la connessione Wi-Fi che si era rotta ad un certo punto. Questa usava, se non erro, il driver Broadcom fornito da RPM Fusion. Sono stato costretto a comprarne una nuova, ma… niente driver ufficiale sotto Fedora. Il mio è un TP-Link AC 1300. Allora devi fare i seguenti passi:

  1. Installare i files di sviluppo del kernel del kernel attualmente in uso, precisamente kernel-devel, kernel-headers.
  2. Installare il compilatore C con Automake, CMake. Servono a compilare il modulo del kernel.
  3. Quando da “lsusb” compare la linea che indica la tua penna USB c’è una sezione ID nella forma “ID xxxx:xxxx”. Questo è l’identificatore della periferica.
  4. Vai su linux-usb.org ( http://www.linux-usb.org/usb.ids ) per ottenere dettagli sulla periferica.
  5. Cerca usando Google o un qualsiasi motore di ricerca il driver corrispondente al tuo dispositivo. Nel mio caso l’archivio è rtl88x2bu-1-1.tar.gz. Puoi trovarlo anche gestito sotto git. In tal caso devi installare git. Se non sai cosè guarda su WikiPedia od altro.
  6. Scaricalo sul tuo computer e scompattalo.
  7. Nella directory in cui si trova il codice sorgente del driver devi dare in ordine i seguenti comandi:
    A) sudo make clean
    B) sudo make
    C) uname -a ( ottieni la versione del kernel corrente)
    D) sudo cp <module_del_kernel> /lib/modules/<versione_corrente_del_kernel>/extra/drivers/wl/slaves
    E) sudo depmod -a
    F) sudo modprobe <modulo_del_kernel>
    G) lsmod
    H) sudo nano /etc/modules-load.d/<module_del_kernel>.conf ( Questo è un semplice file di testo contente esclusivamente il nome del driver. Serve a farlo caricare ad ogni avvio)

A questo punto credo di aver detto tutto. Nota che ad ogni aggiornamento del kernel dovrai rifare tutti i passi da A ad G. Fino a quando non sarà parte dei drivers ufficiali dovrai fare questo. Ho fatto questo lavoro oggi…

@d68qdq8dq
ciao,
forse non era chiaro dal mio post precedente del 1° agosto, ma in realtà avevo risolto tramite una ricerca (piuttosto laboriosa…) e attuando i passi che ho riportato sopra.
Ammetto che la mia esposizione può essere un po’ confusa, ma non sono molto pratico di guide e simili; contavo di aver fatto qualcosa di utile, ma vedo che il tuo approccio è anche più completo e approfondito.
In particolare, torna utile l’ultimo rigo, per caricare automaticamente il driver a ogni avvio; in realtà questo non mi sarebbe strettamente necessario, perché la maggior parte delle volte sono cablato alla rete fissa di casa, però questa estate dovrò lavorare in un’altra abitazione, utilizzando quindi l’adattatore USB-wifi (che è appunto la ragione per cui l’ho acquistato).
Grazie, dunque, e buon proseguimento estivo!

Tranquillo, ci sono passato pure io…
P.s: caldo, caldo, caldo… Sono in Sardegna e l’afa è…