Meglio ext4 o btrfs?

Salve, io passando a Fedora 34 (prima ero su Archlinux, centesima volta che lo scrivo :smile:) ho installato Fedora con la netinstall e ho messo sempre per scontato che mi converrebbe il filesystem ext4 invece del nuovo filesystem btrfs perché infondo non mi interessano i backup e snapshot. Se dovessi dei problemi preferirei una formattazione e una reinstallazione del sistema, infondo ho il secondo hard-disk (quindi non perdo niente) e in giro di un’ora avrei ancora il sistema pronto come prima. Adesso però mi è venuto un dubbio del fatto di non aver mai provato btrfs e ho sempre pensato che ext4 sarebbe anche più stabile ma adesso vorrei un’opinione se veramente, nel caso che a me le funzioni di btrfs non mi interessano mi converrebbe veramente ext4 o se btrfs e interessante in altri punti e se è abbastanza stabile. Grazie!

Ciao @darkfor.nic io personalmente uso ext4 lo trovo migliore , però cè gente che usa gli ssd è si trova meglio con btrfs , per un hd tradizionale preferisco il partizionamento normale è come filesystem ext4 , su varie macchine non Fedora uso quello è non ho mai avuto problemi come prestazioni :slightly_smiling_face:

1 Mi Piace

Sto usando felicemente btrfs senza problemi da un po’.
Non sono interessato a checkpoint o altro, ma il fatto di poter fare lo shrinking di partizioni mentre sono montate e’ una bomba.
Inoltre rimuove il problema di avere LVM di mezzo, in quanto con btrfs si possono combinare insieme piu’ dischi nativamente.

1 Mi Piace

Grazie della risposte. Comunque per il commento @edmondo… io ho 2 dischi, un hard-disk tradizionale per mettere solo dati e un ssd per il sistema

Ciao @darkfor.nic allora puoi benissimo usare btrfs se hai un ssd :slightly_smiling_face:

Grazie, allora domani provo!

Ok @darkfor.nic :slightly_smiling_face:

1 Mi Piace

Ho avuto un problema. Io alla fine ho formattato ieri sera per il filesystem btrfs perché infondo non avevo niente da fare e trovarmi già pronto il sistema per il giorno dopo. Tutto e finito OK e funzionava tutto, si avviava senza problemi e avevo installato e impostato tutto e dopo sono andato a dormire. Quando mi sono svegliato ho acceso il computer per vedere la prime notizie, mi appariva (come sempre) la marche della mia scheda madre (asrock) ma dopo si avviava da solo e dopo entrava del bios da solo. Io proprio non capivo il perché e mi chiedevo “ma c’è qualcosa sui filesistem btrfs che non so?” ho provato anche con la list boot ma niente, non voleva entrare nel sistema. Alla fine ho riformattato tutto ma ho fatto il secondo tentativo sempre con il filesystem btrfs per vedere se solo è andato in fallimento qualcosa e per il momento sembra che tutto fila lascio come ieri sera. Cosa mi avrebbe causato questo problema di entrarmi sempre sul bios? devo impostare qualcosa sul bios per questi filesystem btrfs?

Salve, per il messaggio precedente comunico di avere capito da solo quale fosse il problema essendo che per lo stesso problema avrò fatto 6 o 7 formattazioni oggi. Il filesystem btrfs è veramente instabile tanto che basta solo fare un aggiornamento del grub per non farsi riconoscere più il sistema, tanto che perfino su una reinstallazione del sistema mi ha fallito la configurazione del grub con il messaggio e infatti non mi dava il menu boot dopo. Quindi per questo bug alla fine sono ritornato sui ext4 perché non voglio sempre avere questo pericolo ogni volta che aggiorno il grub. Io voglio fare l’ultima domanda sul filesystem btrfs. Perché se elimino tutte le partizioni del sistema e poi me li faccio creare in automatico le partizioni impostata a btrfs da anaconda mi crea 2 partizioni di boot, cioè “/boot/EFI” (ho un sistema eufi) e “/boot” (da ext4)?

Ciao @darkfor.nic il pc se è uefi si installera sempre in uefi , una cosa che dovevi fare prima di reinstallare era cancellare le partizioni, puoi usare benissimo i tool di archlinux ( lo uso pure io ) poi tramite il comando :

efibootmgr 

cancellare le vecchie voci di fedora per cancellarle :

efibootmgr -b 0000 -B 

0000 è solo un’esempio devi mettere il valore che vuoi cancellare , molte volte se non si fà questa procedura , l’installer duplica le voci è non fà partire il sistema , o quanto meno può dare anomalie , per non reinstallare tutto basta avviarlo con il tasto , su asrock mi pare f11 che fà apparire il boot menu , scegli il boot di fedora , quando sei dentro con quel comando cancelli le voci superflue è aggiorni grub , se non hai windows installato , altra cosa comoda sarebbe sempre da archlinux dopo aver cancellato le voci con efibootmgr dare anche gdidk /dev/sdx ( al posto di x potrebbe essere a o b o c ) la cosa la puoi fare anche con una live di Fedora o gparted live , io per comodità dato che ho sempre una chiavetta di archlinux uso quella :slightly_smiling_face:

Ciao, grazie della risposta! questa era solo una curiosità perché io di media faccio sempre la partizioni manuali ma ho provato e mi sono chiesto il perché mi creava 2 partizioni di boot essendo che il filesystem btrfs è tra l’altro un filesystem particolare e non capivo se mi servisse veramente. Il fatto che mi spariva il grub con i btrfs l’ho risolto facendo domande su un gruppo facebook di linux ed era solo perché aggiornavo il grub con il percorso sbagliato essendo che prima era /boot/efi/EFI/fedora/, adesso /boot/grub2/ con Fedora 34. Ho riformattato per provare e avevano ragione e non mi sparisce il grub con il percorso giusto. A me con i ext4 funzionava anche il percorso vecchio e non ho indagato perché sembrava funzionasse tutto. Adesso ho un’altro problema perché, è vero che non sono poi così interessato hai bachup e snapshots ma voglio comunque imparare, farmi le esperienze e se usa qualcosa, almeno usarla nel modo giusto. Ho chiesto su quel gruppo facebook anche come creare i volumi esatti (@ e @home)per farmi funzionare timeshift e un’utente mi ha dato una guida ma non capisco cosa sbaglio per avere sempre questo errore

nel prossimo commento (per non fare un libro questo commento) metto il link della guida e scrivo i passaggi che credo di avere capito e che ho fatto nei tentativi precedenti ma poi mi da questo errore e se mi potete dare una mano a capire cosa sbaglio perché non capisco proprio cosa sbaglio e mi sembra di seguire la guida correttamente

backup-on-btrfs

  1. montaggio partizione di root (mount /dev/sdXY /mnt)
  2. cd /mnt
  3. rinominare cartelle root (con @) e home (con @home) comando mv
  4. entrata sul file fstab (nano /etc/fstab)
  5. cambiare da subvol=root a [email protected] (su punto di montaggio /) e da subvol=home a [email protected] (punto di montaggio /home)
  6. configurare i 2 file di configurazione dentro la cartella /boot/loader/entries solo da rootlfags=subvol=root a [email protected]
  7. sul terminale dare il comando grubby --remove-arg=“rootflags=subvol=root” --update-kernel=ALL
  8. dare il secondo comando grubby --arg=“[email protected]” --update-kernel=ALL
  9. dentro il file /etc/default/grub eliminare il parametro [email protected]

sbaglio qualcosa?

Ciao @darkfor.nic quà cè un pò di confusione allora per aggiornare grub per sistemi uefi è :

sudo grub2-mkconfig -o /boot/efi/EFI/fedora/grub.cfg

per non uefi :

sudo grub2-mkconfig -o /boot/grub2/grub.cfg

se devi riprestinare un sistema corrotto usa la net install entri in rescue mode , segui i passaggi , fino al chroot poi sistema quello che devi , per la partizione di boot nel caso di uefi è btrfs lo schema è questo :

/boot/efi
/boot
btrfs / /home

fedora crea una sola partizione btrfs con dentro / è home
quel difetto che non parte può essere causato da installazione mbr con uefi abilitato se fedora parte in uefi in automatico usa la tabella gpt , se fedora parte in legacy usa la tabella mbr , le differenze dalle partenze sono distinguibili dal fatto che in versione legacy ha le scritte sono blu , la versione uefi ha le scritte bianche è fini , chi ti ha detto che fedora ha cambiato il sistema di aggiornameto di grub non ha capito propio niente del mondo linux perchè quei parametri sono standard , apparte archlinux che usa la solita sintassi è gentoo che se vuoi pui modificare il comportamento se nò anche lei usa quella sintassi , slackware usa il classico sitema grub legacy o lilo (di default), è via dicendo , morale per sistemare bene la cosa , pialla tutto pulisci le voci ritondanti di efi tramite il comando che ti avevo scritto poi usa il partizionamento custom di anaconda , scegli btrfs , clica in alto sulla scritta blu , che ti crea un partizionamento adeguato per btrfs , puoi restringere le partizioni come meglio credi ( solo quella btrfs) utile se vuoi installare affianco un’altro sistema operativo :slightly_smiling_face: quando hai capito bene il meccanismo di btrfs allora puoi cimentarti a creare snap è altro :slightly_smiling_face:

loro mi hanno dato questo link per prova grub unificato. io ho un sistema gpt

Sono varie spiegazioni per le variabili , difatti tratta sia grubby che grub2 , quelli che ti ho scritto sono giusti , molti usano anche

sudo grub2 -o /etc/grub2.cfg
sudo grub2 -o /etc/grub2-efi.cfg

per ricostruire il link di grub :slightly_smiling_face: leggendo bene anche nella documentazione si viene proposto come cambio di aggiornamento di grub , ma solo se hai secureboot attivato , su bugzilla ci sono un pò di interventi , che su determinate macchine fedora 34 non parte , allora hanno aggiornato shim è fatto quel cambiamento , io fedora la installo senza secureboot se nò mi scordo sia i driver nvidia è se devo compilare qualche driver strano mi scordo di usarlo per via del secure boot , comunque dicono anche di controllare se la macchina ha il percorso adatto ovvero :

echo $prefix

poi aggiornare grub , detto in breve hai secureboot attivato se si disabilitalo se non hai windows affianco , se hai windows allora non puoi disabilitarlo

Se tu intendi i colori per distinguere la tabella della partizione sono sul menu di boot dell’installazione di Fedora, io ce li ho sempre bianche e fine!

allora parte in uefi come hai settato il bios ?

Ovviamente ho disabilitato secure boot e le cose standard, niente di più

hai abilitato iommu ?

questo non me lo ricordo ma mi ricordo che quando usavo Debian (e qualsiasi derivata) nel boot mi dava una scritta di errore con iommu ma partiva il sistema lo stesso